Bestiario solitario

Teatrino Giullare/Angela Malfitano – Tra un atto e l’altro

Sabato 5 giugno ore 17, 18, 19, 20, 21

Podere agricolo privato
Punto di ritrovo Teatro La Casa del Popolo – Castello d’Argile (Prevista navetta)

Domenica 6 giugno ore 17, 18, 19, 20, 21

Podere agricolo privato
Punto di ritrovo Teatro La Casa del Popolo – Castello d’Argile (Prevista navetta)

un progetto di e con Giulia Dall’Ongaro, Enrico Deotti, Angela Malfitano
una produzione Teatrino Giullare e Tra un atto e l’altro con il contributo della Regione Emilia Romagna
si ringrazia Enrichetta Magri e Gianni Fortini

wolf-2106894

Bestiario solitario è il secondo movimento di un progetto teatrale dedicato alla descrizione degli animali, dopo aver guardato ai bestiari di immaginazione e letteratura, le due compagnie – Teatrino Giullare e Angela Malfitano / Tra un atto e l’altro – rivolgono lo sguardo agli animali.

Una riflessione sulla corrispondenza tra i nostri comportamenti e quelli degli altri animali, sulla possibilità di leggere il nostro futuro rimanendo ad osservare un animale, sulla possibilità che un animale con cui entriamo in contatto ci possa mostrare qualcosa di nostro che fino a quell’istante non ci è stato chiaro.

Lo spettacolo è eccezionalmente allestito presso un podere privato, nel paesaggio evocato e abitato dallo spettacolo.

Teatrino Giullare è una compagnia di teatro contemporaneo che realizza dal 1996  allestimenti  teatrali, seminari, laboratori in tutta Italia e in tournèe internazionali in 35 paesi del mondo (Europa, Usa, Canada, Cina, Russia, Argentina, Uruguay, Guatemala, Etiopia, Kenia, Turchia, Pakistan, India, Iran, Israele, Egitto, Marocco, Colombia, Venezuela…). Fondata e diretta dagli attori e registi Giulia Dall’Ongaro ed Enrico Deotti, la compagnia ha messo in scena testi dalla drammaturgia antica fino alla contemporaneità tramite visioni inedite per esaltare la natura più intima dei testi. Tra gli autori rappresentati Euripide, Aristofane, Plauto, Samuel Beckett, Thomas Bernhard, Bernard-Marie Koltès, Harold Pinter,  Elfriede Jelinek, William Shakespeare oltre a scritture proprie e testi di autori contemporanei italiani (G. Scabia, D. Carnevali…). Giulia Dall’Ongaro ed Enrico Deotti hanno tenuto conferenze e svolto seminari e workshops teatrali, tra gli altri al DAMS, Università di Bologna, alla Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze, all’Università di Venezia, all’Università di Roma-La Sapienza, al Museo Argentino di Buenos Aires (Argentina),  alla Facoltà di Belle Arti dell’Università di Smirne (Turchia), alla Darpana Academy of Performing Arts di Ahmedabad (India), al Museo delle Arti Applicate di Belgrado (Serbia), al Museo Moubarak de Il Cairo (Egitto), al Teatro Nazionale di Tirana (Albania), al Centro di Educazione Culturale di Varsavia (Polonia), al Festival Iberoamericano di Bogotà (Colombia). Tra i vari riconoscimenti ricevuti il Premio per la migliore attrice al World Art Festival di Praga (2003), il Premio Nazionale della Critica (2006), il Premio Speciale Ubu 2006, il Premio della Giuria ed il Premio Brave New World per la regia al 47^ Festival Internazionale di Teatro MESS di Sarajevo (2007), il Premio Hystrio Altre Muse 2011, la Menzione Speciale della Giuria Internazionale al Premio T. Pomodoro (2016), l’Excellent Play Award della Central Academy of Drama di Pechino (2019), il Premio Rete Critica 2020.

 

Tra un atto e l’altro Nasce nel ’99 per Bologna2000 Città della Cultura Europea con un progetto teatrale al femminile: Deaodissea e da allora incontra artisti che condividono un’etica comune, crea reti e produce spettacoli di nuova drammaturgia, rassegne e progetti di valore culturale e sociale, oltre che di formazione. Dal 2003 al 2016 abbiamo la direzione artistica della Stagione teatrali: Sguardi e Piccoli Sguardi a Castel Maggiore e Argelato. Nel 2008 Creative con 14 attrici del territorio. 2009: entriamo in convenzione con Regione ER  e Omaggio a Leo de Berardinis per Bologna Estate. Dal 2010 co-direzione artistica di Rassegne estive con Teatro del Pratello. Nel 14/15 produciamo Festival Focus Jelinek con Associazione Liberty, dedicato all’autrice austriaca Premio Nobel. Dal 2006 Formazione e Welfare con Scenari Solidali Junior. Altre storiche produzioni: Due vecchiette vanno a Nord, La mia cara famiglia, Cosine Robette del giovane autore francese Pierre Notte. La Regina degli Elfi, FaustIn and Out di E. Jelinek. Max Gericke di M. Karge. L’Associazione è diretta da Angela Malfitano (Premio Giovani Artisti Europei) e Francesca Mazza (Premio Ubu); ha prodotto Marta Dalla Via (Premio Scenario e Premio Kantor) e altri artisti, tra cui Tita Ruggeri. Ci occupiamo anche di teatro-musica con le biografie di: M.Faithfull, P.Smith, K.Richards, J.Mitchell. Nel 2016 guidiamo un progetto di rete d’artisti per le periferie in Bè: Savena Insolito in Scena e per l’Unione Reno Galliera Tutto il Mondo è un teatro residenza teatrale di otto attori autori nel parco di Villa Salina a Castel Maggiore. Dal ‘18 Il Corpo delle donne. Corpo sociale rassegna di conferenze-recital sulla salute al femminilecon Az. Usl e Pari Opp. Regione ER. Nel 2019 e 2020 produciamo le prime due tappe del progetto Inventario Pozzati, omaggio al Maestro Concetto Pozzati. Con Teatrino Giullare continua la collaborazione per il progetto Bestiario, nato nel 2019.